Comunicare le emozioni

Forse andiamo leggermente fuori tema o comunque “stiro” un po’ l’argomento a favore di impulsi limitrofi… spero me lo perdonerete.

Il 2 marzo si chiuderà a Roma, al Palazzo delle Esposizioni la tappa italiana della mostra del fotografo Gregory Crewdson; se non l’avete ancora vista o avete la possibilità di farlo non perdetela.
Se il primo impatto riporta alla memoria le tele di Edward Hopper, il passare da un’opera all’altra trascina l’immaginazione in questi film istantanei, proiettandoci nel prima e nel dopo di questi momenti estremamente intensi fermati dalle foto.
Si è decisamente travolti dalle luci e dalle situazioni a volte surreali che sottolineano i lati oscuri di quel “sogno americano”, l’angoscia di quelle periferie dove la patina dorata non arriva a coprire.

Crewdson crea dei veri set cinematografici molto complessi e da questi esplode dei densi momenti emozionali.

Conseil Comunicazione – Andrea Ferrato

0 Responses to “Comunicare le emozioni”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: